Skip to main content

Attacco in chiaro scelto

I testi criptati hanno lo scopo di impedire che il contenuto sia letto da chiunque. Un modo per scoprire come sono stati criptati i testi è il Chosen Plaintext Attack.

Cos’è un attacco Chosen Plaintext?

Un attacco Chosen Plaintext Attack è un termine usato nella crittoanalisi. L’attacco è utilizzato per scoprire le proprietà di un algoritmo per la crittografia di testi utilizzando testi in chiaro arbitrari e non crittografati. I più noti attacchi in chiaro sono stati effettuati dai crittoanalisti alleati durante la seconda guerra mondiale contro le macchine cifranti tedesche Enigma.

YouTube

By loading the video, you agree to YouTube’s privacy policy.
Learn more

Load video

Come funziona un attacco Chosen plaintext?

In un attacco in chiaro, l’attaccante può fornire qualsiasi testo che consiste, per esempio, di una sola “a”, due “aa” e così via. A seconda del metodo di cifratura usato, è molto facile estrarre la lunghezza della chiave dal testo cifrato e recuperare la chiave se il testo consiste solo di lettere infilate insieme.

Attacco Adaptive-Chosen-Plaintext

In questo tipo di attacco, l’attaccante seleziona diversi testi in chiaro per la crittografia. Invece di usare un unico grande blocco di testo, vengono inseriti blocchi di testo più piccoli. Il testo cifrato in uscita viene valutato e poi in base alla risposta, viene selezionato un altro testo e così via. Questa procedura permette di esaminare in dettaglio il sistema attaccato.

Nel Known Plaintext Attack, l’attaccante conosce almeno un campione sia del plaintext che del ciphertext. Per esempio, se viene usato il cifrario XOR, la chiave viene visualizzata come testo in chiaro-XOR cifrario.

Maggiori informazioni su questo argomento possono essere trovate qui:
https://en.wikipedia.org/wiki/Chosen-plaintext_attack


Avete altre domande?

Vi preghiamo di contattarci


Ulteriori contenuti