Skip to main content

Funzione hash

Cos’è una funzione hash?

Una funzione hash è una mappatura che scompone un insieme di input più grande in insiemi di destinazione più piccoli, che a loro volta fanno riferimento all’insieme di input originale. Con l’hashing, i singoli elementi dell’insieme di input sono prima assegnati a una chiave e poi ai valori hash corrispondenti, che rappresentano i dati originali in un certo modo.

Il set di input può consistere in diversi dati e formati, come ad esempio:

  • Corde
  • Elenchi
  • File

Informazioni generali

Le funzioni di hash sono utilizzate in vari settori per facilitare il lavoro con grandi quantità di dati o per realizzare una comunicazione digitale sicura.

La procedura dell’hash è utilizzata, tra l’altro, nelle seguenti aree:

  • quando si immagazzinano quantità gigantesche di dati nei database
  • checksum, che sono usati per controllare l’integrità dei dati
  • nella programmazione per creare strutture di dati complesse
YouTube

By loading the video, you agree to YouTube’s privacy policy.
Learn more

Load video

Significato per la programmazione

Le funzioni hash non sono solo utilizzate in vari settori della tecnologia dell’informazione, ma gli algoritmi di hashing sono anche utilizzati nella programmazione per aumentare la sicurezza e realizzare strutture di dati complesse. In linea di principio, tuttavia, il livello di sicurezza è relativo, perché i cracker e gli hacker cercano di scoprire le falle di sicurezza negli algoritmi esistenti, mentre i ricercatori di sicurezza lavorano continuamente su nuove funzioni hash.

Suggerimento!

La scelta di una funzione hash adatta dipende principalmente dalla potenza di calcolo disponibile.

Per scenari applicativi semplici come strutture di dati o database, si possono usare anche algoritmi di hashing i cui valori di hash sono significativamente meno sicuri dei metodi di hash criptologici.

Altri link


Avete altre domande?

Vi preghiamo di contattarci


Ulteriori contenuti