Skip to main content

Gibberish Scores

Che cosa significa Gibberish Scores?

Gibberish Scores è un sistema di Google per separare il “gibberish” senza senso (traduzione tedesca di Gibberish) dal contenuto rilevante. In tedesco, è quindi spesso chiamato anche “Schwafel-Score”. Il primo brevetto per il sistema corrispondente è stato depositato nel 2009. Da allora, il sistema è stato migliorato molte volte e dotato di nuove capacità.

Quali sono gli obiettivi di Gibberish Scores?

  • I contenuti “sottili” dovrebbero essere identificati. Questo significa solo testi superficiali che si perdono in frasi senza senso.
  • I contenuti copiati dovrebbero essere trovati più facilmente.
  • Lo spam web dovrebbe essere facilmente identificabile. Questo significa, per esempio, stringhe di parole chiave in gran parte senza senso.

Come funziona il Gibberish Score?

Il sistema è costruito su due pilastri: il Language Model Score e il Query Stuffing Score. Nel primo caso, l’attenzione è sulla lingua. Il sistema pulisce i testi di tutti gli elementi HTML per questo scopo. Il Language Model Score scompone poi i testi in piccole unità.

Info

Questi vengono poi confrontati con il contenuto di altri risultati per determinate query di ricerca. Originariamente, Google poteva utilizzare solo un certo numero di risultati salvati in un periodo di tempo relativamente breve.

Il Query Stuffing Score funziona anche con gli algoritmi. Questi possono prendere in considerazione non solo singole parole chiave, ma anche intere frasi.

Gli algoritmi rivelano due cose

  • C’è stato uno spamming di parole chiave?
  • Il testo è rilevante in termini di frasi e parole chiave secondarie utilizzate?

Infine, entrambi i punteggi parziali sono combinati. Da questo, si forma il “punteggio Schwafel”. Purtroppo, Google non specifica quando diventa “critico”. Non è nemmeno chiaro cosa succede con altri testi, per esempio. In che misura vengono presi in considerazione anche questi?

Esempio

Come esempio: la pagina di Amazon Shopdi solito contiene anche recensioni di clienti che non sono state formulate con l’idea che la verbosità debba essere evitata.

Quali sono le conseguenze per SEO?

In generale, il contenuto di qualità è diventato più importante che mai con l’introduzione del “gobbledygook score”. Uno dei motti a questo proposito è “content is king”. Una manifestazione concreta di questo è l’indice WDF*IDF. Questo è in realtà più vecchio del punteggio, ma già prendeva in considerazione non solo le parole chiave, ma anche pesava fortemente certe frasi. Inoltre, l’indice si è concentrato anche sulle parole chiave secondarie. Anche i testi semplicemente riscritti non sono più possibili. Il cosiddetto copywriting è quindi diventato molto più complesso. Per molto tempo, i testi generati dalle macchine non erano più una vera alternativa, perché potevano produrre solo contenuti troppo “sottili”. Nel frattempo, però, ci sono stati così tanti progressi in questo senso che la situazione potrebbe cambiare di nuovo.

Conclusione

In sintesi, vale quello che ha scritto Google stesso nel suo brevetto: È uno strumento prezioso “per determinare se il ranking di una fonte deve essere aggiustato”. Questo vale sia verso l’alto che verso il basso.

Ulteriori link:

https://www.tagseoblog.de/idfwdf-und-der-schwafel-score
https://pixeltale.de/gibberish-scores/
https://patents.google.com/patent/


Avete altre domande?

Vi preghiamo di contattarci


Ulteriori contenuti