Skip to main content

Jump Page

Un cosiddetto “Jump Page” è una pagina web che viene utilizzata principalmente nel contesto di Ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) di presenze su internet. La pagina agisce come una sorta di pagina intermedia per reindirizzare i visitatori al sito web vero e proprio. Queste pagine sono anche chiamate pagine ponte, satellite o specchio. Se i visitatori arrivano a un tale sito web dopo aver cliccato sulla pubblicità online, allora si tratta di una cosiddetta“landing page“.

Caratteristiche di Jump Page

Un Jump Page è caratterizzato fondamentalmente da tre diverse caratteristiche, vale a dire:

  • Contengono parole chiave che sono destinate ai web crawler dei motori di ricerca.
  • Jump Pages sono utilizzati esclusivamente come pagine intermedie per reindirizzare i visitatori al sito web vero e proprio.
  • Le pagine intermedie sono utilizzate per ottimizzare i risultati della ricerca e di conseguenza per ottenere un risultato migliore nelle SERP.
Il grande vantaggio di Jump Pages si riflette nel fatto che possono essere creati e integrati in un progetto web esistente senza dover cambiare il contenuto del sito web collegato. I webmaster e i gestori di siti usano le pagine intermedie per ancorare più contenuti nei risultati di ricerca. Per esempio, due o più pagine intermedie, ciascuna ottimizzata per diverse parole chiave o termini di ricerca, possono reindirizzare al sito web vero e proprio. Jump Page s, che sono, per esempio, fatti su misura per le città o le regioni, sono considerati come i primi esempi di queste misure.

Come si può generare Jump Pages?

Le applicazioni o gli script che sono in grado di generare dinamicamente una grande quantità di contenuti possono anche generare automaticamente l’appropriato Jump Page. Tali pagine intermedie sono ora riconosciute abbastanza accuratamente da motori di ricerca come Google, Bing o Yahoo. Nel peggiore dei casi, per esempio, queste misure di ottimizzazione possono essere classificate dai motori di ricerca come tentativi di manipolazione, il che ha conseguenze disastrose e di solito porta all’esclusione dai risultati di ricerca. Le grandi aziende tedesche sono già state colpite da questo.

Per esempio, la società automobilistica BWM è stata temporaneamente esclusa dall’indice Google nel 2006 perché il produttore è stato accusato di tentativi di manipolazione, dato che BMW aveva usato un gran numero di Jump Pages. Google ha annunciato come parte di queste misure che avrebbe fatto “aggiustamenti di classifica per quanto riguarda i siti web di questo tipo”. Questo continua a influenzare l’uso di Jump Pages fino ad oggi. Il gigante dei motori di ricerca Google vede l’uso eccessivo di pagine intermedie principalmente come un rischio che gli utenti di Google ricerche potrebbero finire su Jump Pages che non sono rilevanti per la loro ricerca e in definitiva non sono utili.

Pericoli e rischi delle pagine intermedie

Negli ultimi anni, iwebmaster e i proprietari di siti hanno fatto affidamento sull’uso di Jump Pages per ottenere risultati migliori nel contesto dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Attraverso l’integrazione sensata di un Jump Page, il traffico verso la pagina di destinazione potrebbe essere notevolmente aumentato. Tuttavia, queste misure SEO non sono molto rilevanti al giorno d’oggi, poiché Jump Pages sono riconosciuti come tali dai motori di ricerca e quindi non si possono ottenere vantaggi SEO. I moderni web crawler sono in grado di analizzare il contenuto e la struttura di un sito web in modo così preciso che possono facilmente distinguere un Jump Page da un “vero sito web”. Per questo motivo, la maggior parte dei progetti web si astiene dall’usare Jump Pages.

Conclusione

Jump Page s sono pagine web speciali che vengono utilizzate principalmente nell’ambito dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. In passato, Jump Pages erano una componente importante delle misure di SEO. Oggi, tuttavia, giocano solo un ruolo subordinato.


Avete altre domande?

Vi preghiamo di contattarci


Ulteriori contenuti