Skip to main content

ZAproxy

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>Il software open source ZAproxy (Zed Attack Proxy) è uno strumento estremamente potente che viene utilizzato principalmente per trovare vulnerabilità di sicurezza nelle applicazioni web. Le vulnerabilità nei prodotti software sono un problema enorme che non solo gli sviluppatori e gli amministratori, ma anche gli utenti devono affrontare sempre più spesso. Zed Attack Proxy può analizzare in modo completo le applicazioni web e controllare le vulnerabilità di sicurezza comuni. Attacchi simulati e test di penetrazione sono utilizzati per rivelare potenziali vulnerabilità.

Informazioni generali su ZAproxy

). Lo strumento offre agli amministratori la possibilità di eseguire automaticamente i controlli di sicurezza delle applicazioni web. Zed Attack Proxy è basato su Paros Proxy ed è appositamente progettato per soddisfare i requisiti e le esigenze speciali degli sviluppatori e degli utenti che non hanno alcuna o solo una minima esperienza con i test di penetrazione o di sicurezza. Allo stesso tempo, è ugualmente adatto all’uso professionale. Lo strumento è considerato dagli esperti di sicurezza come uno strumento relativamente semplice, veloce e facile da impostare e utilizzare. È compatibile con numerosi sistemi operativi, come ad esempio:

  • Windows
  • maxOS X
  • Linux

Varietà di funzioni diverse

Zed Attack Proxy offre agli utenti una varietà di funzionalità diverse. Queste vanno dall’intercettare e controllare le singole applicazioni web alla scansione attiva di interi blocchi IP e alla decrittazione delle richieste SSL. La funzione “Intercepting Proxy” permette di intercettare tutte le richieste e le risposte di un’applicazione web, come AJAX o le chiamate API.
Con la funzionalità spider, i nuovi URL dei siti web possono essere rivelati e richiamati. Gli utenti possono quindi utilizzare lo spider per avere tutti gli URL trovati automaticamente analizzati per problemi di sicurezza. Inoltre, lo strumento ha la possibilità di effettuare test di penetrazione. Tuttavia, questa funzionalità dovrebbe essere usata con parsimonia, poiché potrebbe essere classificata come un “vero attacco informatico” dal sistema colpito. Un’altra potente funzionalità è la scansione passiva. Quando questa funzione è applicata, il webApp è solo scansionato.
La funzione Forced Browse viene utilizzata per lanciare un attacco su directory o file selezionati su un server web. La funzione Fuzzing permette a ZAProxy di inviare richieste Http non valide al server Http e analizzare come si comporta quando risponde a tali richieste.
Lo strumento offre agli utenti un supporto versatile per gli script. Oltre a Python e JavaScript, gli script possono essere scritti anche nei linguaggi di programmazione Groovy e Ruby. Questo permette a ZAP di essere adattato alle esigenze e ai bisogni dell’utente in qualsiasi momento.

Installazione e requisiti ZAproxy

Per installare ZAP su un sistema Windows, Linux o macOS, il file di installazione deve essere prima scaricato. Questo è disponibile come download gratuito sul sito ufficiale del progetto. L’installazione dell’applicazione viene completata in pochi secondi e installata sul computer dell’utente. Oltre a ZAProxy, è necessario un ambiente Java a 64 bit sul computer.

Conclusione

Strumenti come Zed Attack Proxy sono in linea di principio ideali per scoprire i problemi di sicurezza esistenti nelle applicazioni web. In questo contesto, tuttavia, lo strumento dovrebbe essere visto solo come un supplemento a una strategia di sicurezza di livello superiore. ZAP non dovrebbe in alcun modo essere visto come un sostituto per un’infrastruttura di sicurezza dedicata di un’applicazione web. Strumenti come ZAP sono più adatti per integrare l’infrastruttura di sicurezza già esistente.


Avete altre domande?

Vi preghiamo di contattarci


Ulteriori contenuti